mercoledì 23 dicembre 2009

BUON NATALE A TUTTI!!!


La luce

(Giuseppe Pellegrino)



La luce guardò in basso

e vide le tenebre:

"Là voglio andare" disse la luce.



La pace guardò in basso

e vide la guerra:

"Là voglio andare" disse la pace.



L' amore guardò in basso

e vide l'odio:

"Là voglio andare" disse l' amore.



Così apparve la luce

e innondò la terra;



così apparve la pace

e offrì riposo;



così apparve l' amore

e portò la vita.



"E il Verbo si fece carne

e dimorò in mezzo a noi".





martedì 15 dicembre 2009

Dentro ad ogni brivido.....

mi piace tantissimo....


sabato 12 dicembre 2009

Cornettini alla yogurt...uno tira l'altro!!!



Questi pasticcini, molto semplici da preparare, riscuotono sempre un gran successo!!!
Sono graziosi da presentare (anche se la mia foto, come al solito, non rende giustizia) e gradevoli al palato!!! di solito io li farcisco con la marmellata o la nutella, ma volendo, dato che nell'impasto non c'è zucchero, per una variante salata si possono riempire con salumi e formaggi.


Ecco la ricetta per una ventina di pezzi:


250 gr di farina
125 gr di burro fuso
1 vasetto di yogurt bianco intero
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale


Lavorare tutti gli ingredienti e dopo aver ottenuto un impasto omogeneo farlo riposare per un pò.
Dividere il composto in due parti fatte a pallina, e stendere ognuna in forma circolare.
Tagliare a spicchi il cerchio ottenuto, farcire ciascun ritaglio a piacere e formare dei piccoli cornetti, arrotolando a partire dal lato più largo.
Cuocere a 180° per circa venti minuti, finchè saranno dorati. Dopo raffreddati cospargerli di zucchero a velo se si è usata una farcitura dolce.

venerdì 11 dicembre 2009

La torta di Marco!!!

Anche quest'anno ho organizzato la festa di compleanno di mio figlio, preparando interamente la merenda con le mie mani!!! il mio forno ha prodotto ininterrottamente per due giorni, torte, crostate,biscotti, pizzette, rustici , pizze salate etc....
ma la mia vera soddisfazione è stata la torta degli auguri:




E' venuta carina...ed ho fatto felice il mio cucciolo!

Ho preso una semplice base di pan di spagna che ho tagliato in due strati; per bagnare,invece, ho usato il succo di ananas.
Ho farcito il primo strato con crema pasticcera mischiata a poca panna montata e pezzettini di ananas sciroppato, il secondo strato con la stessa crema e pezzettini di pesca sciroppata ed infine ho ricoperto il tutto con la panna e poi decorato.
Il giorno dopo era ancora più buona!

giovedì 19 novembre 2009

La neve nel deserto



Snow on the Sahara
Only tell me that you still want me here
When you wander off out there
To those hills of dust and hard winds that blow
In that dry white ocean alone
Lost out in the desert
you are lost out in the desert
But to stand with you in a ring of fire
I'll forget the days gone by
I'll protect your body and guard your soul
From mirages in your sight
Lost out in the desert
If your hopes scatter like the dust across your track
I'll be the moon that shines on your path
The sun may blind our eyes, I'll pray the skies above
for snow to fall on the Sahara
If that's the only place where you can leave your doubts
I'll hold you up and be your way out
And if we burn away, I'll pray the skies above for snow to fall on the Sahara
Just a wish and I will cover your shoulders
With veils of silk and gold
When the shadows come and darken your heart
Leaving you with regrets so cold
Lost out in the desert
If your hopes scatter like the dust across your track
I'll be the moon that shines on your path
The sun may blind our eyes, I'll pray the skies above
for snow to fall on the Sahara
If that's the only place where you can leave your doubts
I'll hold you up and be your way out
And if we burn away, I'll pray the skies above for snow to fall on the Sahara

--------------------------------------------------------------------------------



Neve Sul Sahara

Dimmi soltanto che mi vuoi ancora qui
quando vaghi là fuori
Su quelle colline di polvere e quei duri venti che soffiano
Solo in quell'asciutto, bianco oceano
Perso nel deserto
Tu sei perso nel deserto
Ma stando con te in un anello di fuoco
Dimenticherò i giorni trascorsi
Proteggerò il tuo corpo e difenderò la tua anima
Dalle illusioni della tua vista
Perso nel deserto
Se le tue speranze si spargessero come la polvere sul tuo sentiero
Sarò la luna che brilla sul tuo cammino
Il sole potrebbe accecare i nostri occhi, pregherò i cieli lassù
Per far cadere la neve sul Sahara
Se quello fosse l'unico luogo dove poter lasciare tutti i tuoi dubbi
Ti sosterrò e sarò il tuo percorso
E se bruceremo, pregherò i cieli lassù
per far cadere la neve sul Sahara
Solo una richiesta e coprirò le tue spalle
con veli di seta e oro
Quando arrivano le tenebre e scuriscono il tuo cuore
lasciandoti con rimpianti così freddi
Perso nel deserto
Se le tue speranze si spargessero come la polvere sul tuo sentiero
Sarò la luna che brilla sul tuo cammino
Il sole potrebbe accecare i nostri occhi, pregherò i cieli lassù
Per far cadere la neve sul Sahara
Se quello fosse l'unico luogo dove poter lasciare tutti i tuoi dubbi
Ti sosterrò e sarò il tuo percorso
E se bruceremo, pregherò i cieli lassù
per far cadere la neve sul Sahara




mercoledì 18 novembre 2009

Le mie gocciole

Quale miglior connubio se non quello del biscotto e del cioccolato?

per una dolce merenda accompagnata da una tazza fumante di thè, ecco le mie "gocciole"







Ingredienti:

400 gr di farina 00
150 gr di burro
150 gr di zucchero
2 uova
una bustina di vanillina
un cucchiaino di lievito per dolci
gocce di cioccolato fondente a piacere

Impastare il burro freddo a pezzetti con lo zucchero, unire al resto degli ingredienti,amalgamare bene, aggiungendo per ultime le gocce.
Stendere l'impasto, tagliare con stampini a piacimento e cuocere a 180° fino al raggiungimento della giusta doratura, circa 10/15 minuti.
Sono buonissimi!

mercoledì 11 novembre 2009

Bocconcini Rustici

Questi stuzzichini sono perfetti per un aperitivo od una merenda e piacciono molto ai bambini!!!







Ingredienti per un cestino di bocconcini:

200 gr di farina 00
100 gr di burro fuso
un cubetto di lievito di birra
2 uova
200 gr di mortadella
200 gr di emmenthal
sale, pepe

Macinare con il tritatutto la mortadella e l'emmenthal.
In una terrina impastare farina, burro, uova, aggiungere il lievito sciolto in un pò di latte tiepido, la mortadella e l'emmenthal, sale e un pò di pepe.
Lavorare la pasta fino ad amalgamarla bene.
Porre a lievitare per un paio di ore in un luogo tiepido.
A lievitazione raggiunta, prendere con le mani piccole porzioni di pasta e porle , ben distanziate , su una placca da forno foderata con carta apposita.
Cuocere a 180° per circa 15 minuti, fino a doratura.

domenica 8 novembre 2009

...che sabato è senza pizza???

Adoro la pizza in tutte le sue varianti, bianca, rossa, farcita...proprio in tutti i modi!!!

Questa che ho preparato ieri sera ha riscosso un gran successo in famiglia






vi assicuro che è davvero appetitosa!!!

Per l'impasto ho usato circa 350 gr di farina per pizza 00, una bustina di lievito Mastro Fornaio, un cucchiaio di olio e.v.o., sale ed acqua tiepida. Ho ben impastato e lasciato lievitare per circa un'ora.

Per il ripieno:

500 gr di spinaci lessati e ben strizzati

alcune fette di prosciutto cotto

una mozzarella

dadini di scamorza

sale, pepe, olio

Dopo aver diviso in due parti l'impasto, ho steso un primo disco in una teglia oliata e vi ho disposto gli spinaci precedentemente conditi, i dadini di formaggio ed il prosciutto a listarelle, ho ricoperto con l'altro disco, bucherellato la superficie e cosparso con un filo di olio.

Ho messo in forno a 180° fino a cottura ultimata.

Squisita!!!

mercoledì 4 novembre 2009

A proposito di ricotta...polpettine e zucchine ripiene...


La ricotta è un formaggio che, mangiato "in purezza" non mi fa impazzire...però per la sua consistenza si adatta bene ad essere usato come ingrediente per ripieni ed impasti...ne sono una prova le due preparazioni che di seguito vado ad illustrare, che oltre ad essere semplici da fare sono davvero gustose!!!

La mia foto non rende giustizia!!!




POLPETTINE DI TONNO E RICOTTA
dosi per sei polpette

100 gr di ricotta
una scatoletta piccola di tonno
un uovo
parmigiano grattugiato quanto basta
pane grattato per impanatura

impastare tutti gli ingredienti insieme ed aggiustare di sale, prendere il composto aiutandosi con il cucchiaio e passare nel pan grattato, posizionare le polpettine su carta da forno, irrorare con poco olio e.v.o. e cuocere in forno a 180° finchè sono ben dorate.

ZUCCHINE RIPIENE
dosi per tre zucchine

zucchine
un etto di ricotta
un uovo
prezzemolo tritato
parmigiano grattato
galbanino o formaggio simile a cubetti
sale, pepe

Dividere a metà le zucchine e recuperare un pò di polpa; tritare finemente quest'ultima ed unire ai restanti ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, nel frattempo far scottare per pochi minuti le zucchine in acqua, scolarle, asciugarle , salarle internamente e riempirle con il ripieno. Porle in teglia ricoperta di carta forno, spolverare di pane grattato ed irrorare con un pò di olio.
Se necessario, qualora si asciugassero troppo, durante la cottura aggiungere un pò di brodo.

lunedì 26 ottobre 2009

bella canzone....brutta giornata

ci sono dei momenti in cui vorrei scomparire...........


venerdì 23 ottobre 2009

it's good to be in love




I don't know where to start
say I'm tired or throw, a party
these cucumber eyes
are lying the more that I smile
about it
And all of my clothes feel like somebody's old throwaways
I don't like it

It's good to be in love
it really does suit you
just like everything
I'm happy you're in love
cause every colour
goes where you do

I'm adoring you
it's all good
you're so beautiful
I'm black & blue all over
you're breaking my flow
how could you know what i'm saying
about it
when all of my clothes feel like somebody's old throwaways
I don't like it

It's good to be in love
it really does suit you
just like everything
I'm happy you're in love
cause every colour
goes where you do

I feel so powerless I
I've got to stop it somehow
oh come on what could I do
why's it happening
how's it happening, without me
why's it happening
How's it happening
that he feels it without me

It's good to be in love
it really does suit you
just like everything
I'm happy you're in love
cause every colour
goes where you do........

cause every colour
goes where you do
goes where you do

I'm happy you're in love
I'm happy you're in love
I'm happy you're in love, uuh
I'm happy you're in love

mercoledì 21 ottobre 2009

CANTUCCI

Con l'arrivo dei primi freddi mi è tornata la voglia di fare i biscotti e di sentire il loro profumo aleggiare per la casa, mentre stanno cuocendo....

Ieri pomeriggio, mentre fuori il clima era poco invitante, ho fatto i cantucci, che mio marito ed io adoriamo "pucciare" nel vino!!!






Come ingredienti ho usato:

500gr di farina ( da aumentare se l'impasto risultasse troppo morbido)

350 gr di zucchero

4 uova

50 gr di burro fuso

250 gr di mandorle non spellate

una bustina di vanillina

1/2 bustina di lievito per dolce

ho impastato e ben lavorato tutti gli ingredienti nella tavola ed ho formato dei salamini che ho, poi, appoggiato su una teglia ricoperta di carta da forno; li ho messi a cuocere a 150° per circa venti minuti, finchè sono diventati dorati. Con un coltello affilato ho tagliato, in diagonale, i biscotti e li ho rimessi nel forno per cinque minuti.

Risultato ottimo!!!

giovedì 8 ottobre 2009

Sensazioni


Mi capita spesso, che senza accorgermene, ascoltando una musica il mio pensiero vaghi nel passato...non riesco mai a capire la connessione che c'è tra certe immagini che sono rievocate alla mente ed i suoni che le richiamano...il pensiero vola, ondeggia, va...e come un sogno all'improvviso svanisce, lasciando un'infinità di emozioni e sensazioni...

martedì 6 ottobre 2009

La Madre di tutti





Inno alla Vergine

(Dante, Paradiso XXXIII)


Vergine madre, figlia del tuo figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d'eterno consiglio,

tu sé colei che l'umana natura nobilitasti sì,
che 'l suo fattore,
non disdegnò di farsi sua fattura.


Nel ventre tuo si raccese l'amor
e per lo cui caldo ne l'eterna pace
così è germinato questo fiore.

Qui sé a noi meridiana face di caritate,
e giuso, intra i mortali,
sé di speranza fontana vivace.

Donna, sé tanto grande e tanto vali,
che qual vuol grazia ed a te non ricorre,
sua distanza vuol volare sanz' ali.

La tua benignità non pur soccorre a chi domanda,
ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.

In te misericordia,
in te pietate, in te magnificenza,
in te s'aduna quantunque in cretura è di bontate.



Spesso, in questi giorni, mi sono trovata a pensare che volto avesse la Madonna...quale fosse la sua faccia di giovane donna quando dette la vita a Nostro Signore, quale la sua espressione, quando più avanti negli anni guardava suo figlio crescere...
Era una donna...come me, come tante altre...era una mamma...ed è per questo che la sento vicina e rivolgo sempre a Lei le mie preghiere, perchè sono sicura che amorevolmente le accoglie, come una madre che in ogni momento, anche se da lontano, veglia sui suoi figli.

martedì 29 settembre 2009

Un dono

Prendi un sorriso,regalalo a chi non l’ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,mettilo nell’animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,e donala a chi non sa donare.
Scopri l’amore,e fallo conoscere al mondo.
[M. Gandhi]

martedì 22 settembre 2009

OTTO, OTTO, OTTO!!!!!!!!!!

Oggi sono otto anni che siamo sposati!!!
AUGURI AMORE MIO!!!

Otto anni in cui si sono alternate tante emozioni, tante gioie, qualche sofferenza, strade ripide, in salita che ci hanno fatto sudare...tante esperienze che, comunque siano state, ci hanno aiutato a crescere insieme, cercando l'uno la felicità dell'altra; non sempre ci siamo riusciti ma l'impegno non è mai mancato....ci auguro un lungo cammino di serenità insieme!!!
tua moglie


lunedì 21 settembre 2009

Amore materno

A Marco


La tua mano stringe la mia,
i tuoi occhi cercano imploranti la rassicurazione,
hai timore,
ti rannicchi e come un passerotto bagnato
sembri tremare.

Non avere paura,
mai,
la mia debole forza farà grande la tua,
il mio corpo ti sosterrà,
la mia voce griderà per te.

Finchè la tua mano
piano piano
si scioglierà.

Sarai forte,
sarai grande
sarai uomo.

Davanti a te la vita.
La tua mamma

martedì 25 agosto 2009

Insalata esotica



La foto non rende giustizia al profumo ed alla delizia di questo piatto!
Si prepara molto velocemente ed è particolarmente adatto alle calde giornate estive!
Per quattro porzioni occorre:

500 gr di gamberi
un mazzetto di rucola
due pesche noci
mezzo melone
sale
olio
il succo di un lime

Dopo aver pulito e lessato i gamberi si uniscono alla frutta tagliata in pezzi ed alla rucola, quindi si condisce il tutto con un'emulsione di olio, sale ed il succo del lime.
Si mette in frigo a riposare e, dopo un pò, si gusta accompagnandola con un fresco vino bianco!!!

venerdì 21 agosto 2009

I miei amici delfini.

Ho passato una giornata stupenda al parco Oltremare di Riccione, ogni volta che vedo i delfini, il mio sogno di fare il bagno con loro, diventa sempre più forte...


martedì 18 agosto 2009

Tornerò...

L'estate, che ormai volge quasi al tramonto, mi ha assorbito così tanto che il computer è rimasto sempre spento...o quasi...
Il mare, la spiaggia, le uscite e le cene con gli amici hanno scandito le mie giornate, così da farmi perdere completamente la nozione dei giorni che passavano.
Il caldo, poi, mi fa passare la voglia di chiudermi in una stanza davanti allo schermo del pc!!!...
non sono scomparsa...TORNERO'!!!!!

giovedì 23 luglio 2009

relax per occhi ed orecchie

il mio spettacolo preferito....


domenica 19 luglio 2009

le piccole cose

Cosa c'è di più bello, al mattino, che svegliarsi presto e vedere il proprio compagno e il proprio figlio ancora addormentati...guardare i loro volti rilassati, scrutare le loro espressioni, frutto di chissà quale irrazionale emozione...guardare fuori, scorgere il sole appena sorto che con il suo chiarore illumina il mare azzurro, tanto da farlo sembrare una pozza dorata...il profumo del sale, il frangersi ritmato delle onde...il mio respiro che danza di felicità!


mercoledì 15 luglio 2009

venerdì 3 luglio 2009

martedì 30 giugno 2009

Giornata immersa nella natura

Domenica ho passato una stupenda giornata con la famiglia e amici, a contatto con le meraviglie della natura, nella piana di Castelluccio di Norcia, dove in questo periodo è possibile ammirare la fioritura delle lenticchie!!!
Qualche foto a ricordo della gita trascorsa....















venerdì 19 giugno 2009

Gnocchetti sfiziosetti





Quando arriva l'estate i piatti caldi proprio non mi vanno!
ed allora, siccome adoro la pasta,opto per le preparazioni tipo "insalatona", riuscendo a combinare la freschezza con un elemento che non riuscirei a togliere dalla dieta!!!
Questi gnocchetti sono davvero buoni, oltre ad essere abbastanza leggeri.

Per preparare due porzioni ho usato:

120 gr di gnocchetti sardi
una scatola di ceci bolliti
300 gr di code di mazzancolle
un mazzetto di rucola
pomodorini pendolini

Ho lessato le mazzancolle, le ho unite con i ceci, i pendolini tagliati a piccoli pezzi, la rucola tritata ed ho condito con olio e.v.o, sale e pepe. Ho aggiunto la pasta lessata al dente, ho mescolato tutto e messo a riposare.
Fatto!!! semplicissima no?

mercoledì 17 giugno 2009

cous cous profumato


Oggi l'ho preparato per pranzo ed è stato un successo!!!
è un piatto di facile esecuzione, fresco e profumato e mette proprio appetito...


L'ho preparato con:


150 gr di cous cous
2 piccole patate
una manciata di fagiolini
una confezione di gamberetti surgelati
un bel pomodoro maturo
una vaschetta di pesto alla genovese
pecorino romano
un pò di pinoli
foglie di basilico
peperoncino


Ho pulito e lessato al dente i fagiolini a pezzetti e le patate a tocchetti, ho scottato i gamberetti e fatto a cubetti il pomodoro.
Ho messo, quindi, le verdure in una ciotola e le ho condite con sale e olio e.v.o.; nel frattempo, ho preparato il cous cous come da istruzioni nella confezione e dopo averlo ben sgranato con una forchetta l'ho unito alle verdure, mescolandovi insieme anche il pesto, i pinoli leggermente tostati e abbondanti scaglie di pecorino romano.
Ho mescolato con cura, aggiustato di sale e guarnito con foglie di basilico ed ancora scaglie di pecorino.
Il peperoncino l'ho messo a tavola così ce lo siamo dosati a piacimento!!!

venerdì 12 giugno 2009

Tiramisù estivo



Le varietà di frutta che ci sono in questo periodo vanno proprio sfruttate...e perchè non fare un bel tiramisù fresco e goloso?
E' semplice e veloce da preparare e piace, praticamente, a tutti.

Per prima cosa, bisogna preparare una bella ciotola di macedonia, mettendovi dentro quante più varietà possibili di frutta fresca, un pò di zucchero e limone.
E' meglio farla riposare un pò, in modo che si formi il succo per bagnare i biscotti.

Occorrono quindi:

3 rossi di uovo
gli albumi montati a neve
tre cucchiai di zucchero
500 gr di mascarpone
pavesini

Ho montato le uova con lo zucchero,fino a farle diventare spumose, ho unito il mascarpone continuando a montare, quando la crema ha raggiunto la giusta amalgamazione ho aggiunto gli albumi a neve.
A questo punto, ho preso la ciotola dove volevo posizionare il dolce e ho fatto un piccolo strato di crema su cui sono andata ad adagiare i pavesini bagnati con il succo della macedonia; sopra ho messo un abbondante strato di frutta e sopra ancora tutta la crema di mascarpone.
Per finire ho decorato con la frutta rimasta e messo in frigo per qualche ora!!!
Davvero delizioso!!!

mercoledì 10 giugno 2009

emergenza rientrata...spero!!!

Sembra effettivamente che i malanni siano stati archiviati!!!
rilassiamoci con una delle più belle canzoni che conosco


lunedì 8 giugno 2009

...che dire...

Bè, pensavo che il peggio fosse passato ed invece...NO!!!
Mio marito da venerdì ha la febbre alta ed io da ieri sera....non se ne può veramente più!!!
Per gradire, poi, gli è comparso un esantema fitto fitto su dorso, addome e braccia!!! il medico dice sia un virus!!!
la pazienza ha un limite.

martedì 2 giugno 2009

inizia un'altra giornata di pulizie!!!

Spero che oggi sia la giornata conclusiva lavori!!!
Fuori piove e tira il vento...è freddo, sembra tornato l'autunno!!!

Questa canzoncina mi piace molto, mi sono svegliata con il suo ritornello nelle orecchie!!!

lunedì 1 giugno 2009

Settimana pesante...

Nei giorni passati,non ho avuto un momento di tempo per aggiornare il blog!
Sono ormai due settimane che sto ristrutturando un pò la mia casa che, tra secchi di vernice e attrezzi vari, sembra diventata un vero cantiere!!!
Ma il bello è arrivato quando, una settimana fà, il mio cucciolotto ha iniziato ad avere febbre alta, che è durata per 5 lunghi giorni!!!...non posso dire che giornate ho trascorso!!!
la casa tutta in subbuglio, lui che stava male, io che andava avanti e indietro dalla pediatra senza capire che cosa avesse, perchè oltre a febbre non manifestava sintomi!!! VIRUS!!! UN INCUBO!!!!
comunque finalmente è passato!!!
la casa è quasi completata ed io mi accingo a pulire tutto fino a farlo risplendere!!!
Buona giornata a tutti!!!!

giovedì 21 maggio 2009

...QUARANT' ANNI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!




Ebbene sì, oggi 21 maggio 2009 compio i miei primi quarant'anni!!!
non voglio fare bilanci o cose simili, meglio vivere il presente senza pensare nè indietro nè avanti...voglio solo godermi questa giornata di festa!!!!!

e questo è dedicato a me!!!!!
BUON COMPLEANNO vecchia mia!!!

martedì 19 maggio 2009

...quant'è bello 'u cafè....

Ho un ricordo molto dolce di questa buffa canzone di De Andrè...la cantavo a mio figlio di pochi mesi la mattina quasi all'alba, quando mi preparavo un caffè...e lui, puntualmente...PIANGEVA!!!!!!!!!!!!!!



lunedì 18 maggio 2009

dopo un pò di assenza...

Mi sono resa conto di essere assente da un pò di tempo dal blog....tra una cosa e l'altra non mi sono quasi più collegata ad internet....in compenso, però, ho letto molto in questo periodo, in particolare alcuni libri di Raffaele Morelli, che apprezzo molto per quello che dice e per come lo dice , ogni volta che lo sento o che ho il piacere di leggerlo.
Riporto, sotto, un brano che mi sembra paticolarmente adatto, non solo a me stessa, ma anche alla stragrande maggioranza delle persone che conosco, tratto da "Ciascuno è perfetto, l'arte di star bene con se stessi"; sarebbe necessario farne tesoro...
"L'autostima non è rimandabile a domani. La maggior parte di noi passa la vita ad aspettare di essere felice perchè convinta che ciò accadrà soltanto quando avrà avuto successo, incontrato il partner o la partner giusta, guadagnato più soldi, comprato l'auto, la casa o il vestito più bello. A volte sprechiamo tutta un'esistenza in attesa che accadano cose che poi non capitano.
Scriveva Blaise Pascal, già nel Seicento: "Ognuno esamini i propri pensieri e li troverà occupati nel passato e nell'avvenire. Non pensiamo quasi mai al presente e, se ci pensiamo, è soltanto per prenderne lume a disporre dell'avvenire. Il presente non è mai il nostro scopo; il passato e il presente sono i nostri mezzi; soltanto l'avvenire è il nostro scopo. Per questo, non viviamo mai, ma speriamo di vivere; e, disponendoci sempre ad essere felici, è inevitabile che non lo diverremo giammai."
Non è forse vero???

mercoledì 29 aprile 2009

relax

Il testo parla da solo...basta chiudere gli occhi e rilassarsi....

martedì 28 aprile 2009

Poesia


La quiete

Si addensano le nubi nel tuo orizzonte,
la tempesta si annuncia impietosa,
ambasciatrice di aspre realtà.



Come pioggia che inesorabile cade dal cielo,
scendono le tue lacrime, bagnando il tuo volto,
balsamo salino dell'anima rotta.


Guarda il riflesso dei tuoi occhi belli bagnati,
guarda la tua gioventù spenta e sprecata,
stancati della grigia tristezza.


Cerca la gioia sepolta laggiù,
lei è lì che ti aspetta,
aspetta che tu le tenda la mano.


Cercala, trovala, vedila ovunque,
agganciala e tienila stretta,
vestiti dei suoi luminosi colori.



Come l'arcobaleno succede alla pioggia
così il tuo nero trova la fine
e si disperde nell'energia della vita.

Un nuovo cantante.

Io, che di solito, non guardo reality e programmmi simili, ho seguito con piacere la trasmissione XFactor ( Morgan mi piace moltissimo) e sono felice del suo vincitore, il mio preferito!!! Matteo Beccucci.
Allora un piccolo tributo alla sua bravura, in una delle interpretazioni che ho apprezzato di più!!!!


mercoledì 22 aprile 2009

Bombolini in brodetto




Questo piatto è la passione mia e del mio bambino!!!...dove abito, nella costa adriatica, li chiamano bombolini, in realtà altro non sono che le lumachine di mare!!!
La preparazione è semplice ed il risultato è gustosissimo, poi se accompagnato da del buon pane fresco e fragrante,con cui fare la scarpetta, diventa da veri golosoni!!!!



Passiamo alla ricetta:

1 kg di lumachine
aglio
prezzemolo
finocchio selvatico
scorza di limone
vino bianco
concentrato di pomodoro 1 tubetto
olio, sale e pepe


Per prima cosa è necessario far uscire il mollusco dalla sua conchiglia, ho sentito varie versioni per compiere l'operazione, ma questa che vado a scrivere ( rivelazione di un pescatore) è la più efficace .
Prendere un recipiente piatto, tipo teglia del forno e stendere tutti i bombolini senza averli prima lavati, intanto mettere a bollire una pentola con acqua; quando le lumachine saranno ben visibili e faranno cucù dal guscio, rapidamente, prima, versarvi sopra abbondante sale fino e, poi, quasi contemporaneamente l'acqua bollente.
E' un pò cruento ma si fa così!!!
A questo punto si possono lavare accuratamente sotto l'acqua corrente, cercando di eliminare anche il piccolo opercolo attaccato alla linguetta che spunta da ciascun guscio.
Intanto si tritano 1 o 2 spicchi di aglio con prezzemolo e un bel ciuffo di finocchietto e si mette il tutto a soffriggere in olio, quindi si aggiungono i bombolini,che dopo aver fatto ben insaporire andranno sfumati con un bicchiere di vino bianco.
Mentre il vino sta evaporando, sciogliamo il nostro tubetto di concentrato con circa due bicchieri e mezzo di acqua, e versiamo nella pentola, aggiungendo una bella scorza di limone, sale e pepe.
Si fa bollire il tutto per circa un'ora, finchè il sughetto sarà ben ritirato e poi....si mangiano!!!!!

lunedì 20 aprile 2009

per ricominciare...

uno dei miei cantanti preferiti in una stupenda nuova canzone...



giovedì 16 aprile 2009

ci sono....

è un pò che non scrivo niente...sono stata presa...troppo...da me stessa...torno presto
SOFFERENZA

Il tuo dolore è lo spezzarsi del guscio
che racchiude la tua capacità di comprendere.
E se potessi mantenere il cuore
sospeso in costante stupore
ai quotidiani miracoli della vita,
il dolore non ti sembrerebbe
meno meraviglioso della gioia;
e accetteresti le stagioni del tuo cuore,
come hai sempre accettato
le stagioni che passano sui tuoi campi.

Kahlil Gibran "Il Profeta"
è intensa e bellissima questa poesia....che altro aggiungere?

mercoledì 8 aprile 2009

una musica toccante

in questo momento difficile per tante persone, un abbraccio virtuale e tutta la mia solidarietà.


lunedì 6 aprile 2009

Un pensiero interessante

Secondo il pensiero buddista, per superare ansia e panico occorre lasciar “cadere la mente”, con tutto il suo bagaglio di convinzioni, di ambizioni e di reazioni.
Ecco una storia zen.
Un ricco mercante si recò un giorno dal Budda. «Dimmi che cosa devo fare per ottenere la liberazione dal dolore», gli domandò offrendogli un vaso d’argento.
Il Budda gli rispose: «Lascialo cadere».
L’uomo lasciò cadere a terra il vaso.Poiché il Budda si era fatto silenzioso, il visitatore gli ripeté la domanda e, questa volta, gli offrì un piatto d’oro.
«Che cosa devo fare per raggiungere la salvezza?».«Lascialo cadere» gli rispose l’Illuminato.
Il mercante lasciò cadere a terra il piatto.Poi, visto che non gli veniva data altra indicazione, ripetè la richiesta, porgendo il dono più prezioso che aveva: un diamante.
Il Buddha gli rispose: «Lascialo cadere».
L’uomo pensò di essere stato preso in giro.Indignato, si alzò di scatto per andarsene. Fatto qualche passo, si voltò a dare un ultimo sguardo al Budda.E questi gli disse: «Lascialo cadere».
All’improvviso il mercante capì… doveva lasciar cadere il pensiero che la liberazione dal dolore si potesse “comprare” con un oggetto prezioso… Ecco allora che guarire dal panico, liberarsi dal dolore che provoca, significa lasciar cadere preconcetti, obiettivi, schemi mentali…

da Curare il panico di Raffaele Morelli e Vittorio Caprioglio

giovedì 2 aprile 2009

La discesa all'inferno...I puntata

Svegliarsi una mattina qualunque di un qualunque giorno...senza sapere che quella sarà la data, che mai scorderai, della tua discesa verso gli inferi...
In un momento inaspettato, in un luogo qualsiasi, da te tante volte, senza pensiero, frequentato,compare una subdola vampata allo stomaco che risale verso l'alto, la testa vuota, un gran malessere...cos'è?
da allora,ogni giorno,senza che nulla intorno a te sia cambiato, tutto, invece, per te, cambia...
cambia il colore delle cose, cambia la percezione di ciò che ti circonda, cambia LA TUA VITA.
Sono passati, tanti anni, quindici, per l'esattezza, da quel giorno e tante cose sono successe...cose belle, cose brutte, cose normali, come nell'esistenza di ognuno...la vita è proseguita, ci sono stati dei momenti in cui ho dimenticato che la porta dell'inferno si era aperta...l'ho lasciata socchiusa...ti vedo ma non ti voglio vedere...
ogni tanto il calore delle fiamme tornava a farmi ricordare...ma io, mi apprestavo di nuovo a chiudere quella maledetta porta.....
non ho mai ascoltato i messaggi di aiuto che il mio essere più profondo mi lanciava.
mi sono volutamente tappata le orecchie per non sentire le grida interiori, che sconquassavano la mia anima inerme...............
...passività, ecco, così definirei la mia condotta nella negazione di ciò che era successo e che io volevo curare come un semplice mal di pancia da indigestione....
ma perchè??? me lo chiedo tutt'oggi...forse si sta bene all'inferno???
ed è da questa domanda che sorgono i dubbi...che nasce la sofferenza...la riflessione profonda....
perchè?
qui il discorso è complicato...la via più breve è sempre quella più percorsa... almeno dai pigroni come me e, soprattutto, la paura di voler chiamare le cose con il proprio nome, spesso, fa più male d'altro...
comunque io sono stanca....mentalmente e fisicamente di questa altalena tra giù e sù ed ho deciso, irrevocabilmente, di ascoltare me stessa, solo me stessa....per risalire la china e lasciare agli inferi soltanto i demoni.

mercoledì 1 aprile 2009

lunedì 30 marzo 2009

...stanchezza...

sono giorni, ormai, che non ho voglia di scrivere niente...non mi viene proprio niente da dire...forse perchè avrei talmente tante cose di cui parlare che non trovo il bandolo della matassa...
...una frase mi ha colpito e la riporto qui nel post...vorrei diventasse la mia bandiera..

"Rinnovo il proposito di vivere il prossimo anno un giorno alla volta,
alleggerendomi così sia del peso del passato che dell'incertezza del futuro."

domenica 22 marzo 2009

mercoledì 18 marzo 2009

anima fragile


Accarezzami, amore,
ma come il sole
che tocca la dolce fronte della luna.
Non venirmi a molestare anche tu
con quelle sciocche ricerche
sulle tracce del divino.
Dio arriverà all'alba
se io sarò tra le tue braccia.


Alda Merini, da "Alla tua salute, amore mio"





sabato 14 marzo 2009

Uno spettacolo emozionante....

Ieri sera...una serata indimenticabile
Grazie Cocciante!!!






venerdì 13 marzo 2009

Azzurrità...


Azzurro vedo il mare davanti a me
Azzurro è il cielo sopra di me
Azzurra è la calma che mi infonde
Azzurro è il respiro che, fresco, entra in me
e disperde le tensioni....
Azzurri sono i tui occhi perplessi,
che mi guardano con amore e disapprovazione
e mi fanno sentire inadeguata...
Azzurro voglio ogni minuto del mio tempo,
perchè sia limpido,
perche sia placido,
perchè di fronte a me si stenda, esteso, come un oceano,
per tuffarmi e nuotare
nelle profondità della vita.

lunedì 9 marzo 2009

il mio sogno

Vi erano due uova che stavano per schiudere ed una chiede all’altra: “Cosa vuoi diventare da grande?”
“Io voglio diventare un’ostrica perché potrò adagiarmi sul fondo del mare. Sarà il mare a darmi il nutrimento, non dovrò faticare per il cibo, la mia vita scorrerà sempre uguale, non avrò scossoni, non dovrò affrontare le difficoltà..
E tu cosa vuoi diventare?”.
Io voglio diventare un’aquila, forse all’inizio non sarà facile volare ma poi vedrò tutto dall’alto.”

venerdì 6 marzo 2009

Il vento


Ecco, arriva il vento,
arriva inaspettato,freddo e tagliente
sferza la pelle con il suo gelido tocco
ghiaccia le membra e la testa...
mi lascia stordita e impotente,
... il mio cuore batte...resta caldo...
protetto...
come un neonato nella sua culla....
...ma il vento lo sveglia...piange...è solo...
cerca la mamma...
cerca la luce, invece, il mio cuore...
cerca il sole che sciolga il ghiaccio improvviso...
ma il vento ha oscurato il cielo...il sole non c'è.
...ci sei tu...
vedo i tuoi occhi,
dolci, teneri, bisognosi di amore
sorrido...sei piccolo...
ti guardo...sei bello..
e più ti guardo più ti amo
con tutta me stessa ti amo
e attraverso di te amo un pò anche me .





mercoledì 4 marzo 2009

Primavera in anticipo...

Per rallegrarmi un pò, armata di forbici e pistola a caldo, ho creato questo zerbino fiorito...così quando apro la porta sento odore di primavera!!!

martedì 3 marzo 2009

è arrivato marzo....



"quant'è bella giovinezza che si fugge tuttavia,
chi vuol esser lieto sia,
di doman non v'è certezza".!!!



Il tempo, ogni tanto mi sfugge, quando sono presa dai miei pensieri non mi rendo conto che, inevitabilmente, l'orologio corre e la vita, per fortuna, va avanti...
Carpe diem...diceva un sommo!!!
...è proprio vero....ogni volta me lo ripeto ma ogni volta ignoro il mio buon proposito.
Un mio caro amico mi dice sempre che per stare bene, nei momenti più bui, bisogna evitare di concentrarsi su se stessi e sforzarsi di pensare a chi ti sta vicino, cercando di convogliare tutte le forze in una dimensione positiva, con l'intento di portare gioia e consolazione...sante parole e santo uomo...
Bè si capisce che questo, per me, non è un gran momento!!!
sono stanca...sono avvilita...sono delusa...
da chi?...da me.

martedì 24 febbraio 2009

Una canzone dei miei anni verdi!!!

Non riusciva a venirmi in mente il nome di questo gruppo!!!..mi ricorda gli anni della mia adolescenza....
Finalmente l'ho trovato!!!Eureka!!!

lunedì 23 febbraio 2009

Le rose del deserto

Dato che ancora non mi è stato possibile andare di persona a visitare il deserto, ne ho fatto venire un pochino a casa mia....sognando di essere in una tenda berbera, a sorseggiare thè alla menta, mentre mangio questi deliziosi pasticcini!!!...chi si accontenta gode!!!




Ingredienti:

250 gr farina

2 uova

150 gr di zucchero

200 gr di burro fuso

100 gr di uvetta+100 gr di pinoli

1/2 bustina di lievito vanigliato

una scatola di fiocchi di mais

zucchero a velo (facoltativo)



In una ciotola fare un impasto con uova, zucchero, il burro e la farina, unire, quindi, l'uvetta ammorbidita (in acqua tiepida o rum) , i pinoli ed infine il lievito.

Intanto scaldare il forno circa 180°.

Versare i fiocchi in un piatto, con l'aiuto di un cucchiaino prendere un pò di impasto e scivolarlo nel piatto dei fiocchi, in modo da ricoprire completamente la pallina.

Disporre i pasticcini (abbastanza distanziati, perchè in cottura tendono ad appiattirsi) su una teglia rivestita di carta da forno.

Cuocere fino a doratura (anche se sembrano morbidi, tirateli fuori, si induriscono raffreddandosi) e se volete, una volta freddi cospargete di zucchero a velo.


Sono ottimi, le mie amiche ne vanno matte!!!

domenica 22 febbraio 2009

Troppo forte!!!!




ed ora....KARAOKE!!!


Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l’unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all’eternità
Adesso è un rapporto davvero
Ma siamo partiti da zero
All’inizio era poca ragione
Nel vortice della passione
E fare e rifare l’amore
Per ore, per ore, per ore
Aver poche cose da dirsi
Paura ed a volte pentirsi
Ed io coi miei sbalzi d’umore
E tu con le solite storie
Lasciarsi ogni due settimane
Bugie per non farmi soffrire
Ma a volte era meglio morire
Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l’unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all’eternità
Adesso sembriamo due amici
Adesso noi siamo felici
Si litiga quello è normale
Ma poi si fa sempre l’amore
Parlando di tutto e di tutti
Facciamo duemila progetti
Tu a volte ritorni bambino
Ti stringo e ti tengo vicino
Sincerità
Scoprire tutti i lati deboli
Avere sogni come stimoli
Puntando all’eternità
Adesso tu sei mio
E ti appartengo anch’io
E mano nella mano dove andiamo si vedrà
Il sogno va da se, regina io e tu re
Di questa storia sempre a lieto fine
Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l’unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all’eternità…



giovedì 19 febbraio 2009

una candela nel vento

amo le candele,
amo vedere la fiamma che brucia lentamente...e con un guizzo sobbalza alla minima corrente ...perchè anche io certe volte mi sento così...in balia del vento...poco razionale e molto sognatrice...
...vorrei...vorrei...vorrei...
e non faccio niente per avere.....
...piango....
...poi...
...porgo la faccia alla brezza e rinfrescata dalla sua carezza mi riappacifico con il mondo.


<

mercoledì 18 febbraio 2009

Biscottini al riso


Qualche tempo fa al super avevo acquistato una confezione di farina di riso, perchè mio marito e mio figlio sono dei veri amanti delle "campagnole" del Mulino Bianco!!!
Il pacco era rimasto giacente in dispensa, senza trovare collocazione...così girellando in rete ( blog "L'Esprit gourmand") ho trovato una ricetta, subito sperimentata, che, oltre ad essere davvero semplice, produce ottimi risultati !!!
I miei uomini hanno molto apprezzato ed io, che adoro fare piccoli lavori di pasticceria, ne sono rimasta super soddisfatta!!!


ecco qua gli ingredienti:



200gr di farina bianca
150 gr di farina di riso
150gr di burro fuso
180 gr di zucchero (io ne metterei un pochino meno)
una bustina di lievito per dolci
2 uova
una bustina di vanillina

Si mescolano tutti gli ingredienti, sino ad ottenere un composto omogeneo.
Si stende quindi la pasta su una spianatoia infarinata e con le formine si vanno a formare i biscotti.
Si inforna a 150° finchè saranno dorati (circa 20 minuti)


Sono SQUISITI!!!

sabato 14 febbraio 2009

Buon San Valentino!!!

dedicato a mio marito ed a tutti gli innamorati

venerdì 13 febbraio 2009

In un piovoso pomeriggio di mezz'inverno....

Cosa c'è di più bello, quando fuori imperversa la bufera, che trovarsi tra amiche a sorseggiare un caldo thè!!!
Ieri pomeriggio mi ha invitato la cara Bettina ed ha preparato dei dolcetti fantastici!!!
...e mentre i nostri pargoli giocavano, mettendo sottosopra tutta la casa, noi da vere "vecchie" ( ma dove????) signore ci siamo fatte merenda, chiacchierando del più e del meno...rilassandoci un pò!!!




ecco la ricetta dei suoi buonissimi e davvero belli "cupcakes":

125gr di burro molto morbido
125 gr di zucchero semolato
2 uova grandi
125gr di farina autolievitante
mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
2-3 cucchiai di latte

preriscaldare il forno a 200°

ingredienti per la glassa reale:

220gr di zucchero a velo setacciato
il bianco di un uovo grande
mezzo cucchiaino di succo di limone

Mettere tutti gli ingredienti, tranne il latte, in un robot da cucina e far girare finchè non diventa cremoso e, a questo punto, aggiungere il latte gradualmente senza fermare il robot.Il composto sarà sufficiente per dodici stampi da muffins, che più o meno andranno riempiti fino ad un cm dal bordo.Infornare per 15-20 minuti a 200° e lasciarli freddare completamente.
Una volta freddi preparare la glassa montando il bianco dell'uovo fino a farlo diventare spumoso, a quel punto, sempre montando, aggiungere circa 70gr di zucchero a velo e gradualmente aggiungere il resto, col succo di limone. Dovrà diventare un composto abbastanza sodo ed appiccicoso.
Con l'aiuto di una siringa per alimenti coprire ogni tortina con la glassa e guarnire con decorazioni a piacere. Piano piano la glassa diventerà solida.

giovedì 12 febbraio 2009

Pasticcini al cocco



Questi dolcetti, ottimi da servire con il thè, sono semplicissimi e veloci, diciamo un'ottima soluzione per organizzare un pomeriggio con le amiche all'ultimo minuto...ovviamente bisogna avere l'occorrente in casa!!!!!!!!

ingredienti per un piccolo vassoio (quelli in foto):

1 uovo
50 gr di zucchero
100gr di farina di cocco
pinoli
zucchero a velo


Si monta l'uovo con lo zucchero e dopo aver unito il cocco si lavora il tutto bene, usando le mani; dopo aiutandosi con un cucchiaino si formano delle palline, leggermente schiacciate alla sommità, in cui si infila un pinolo.
Si adagiano, quindi, in una teglia ricoperta di carta da forno e si mettono a cuocere ad una temperatura non troppo elevata finchè prendono un bel colore dorato...io li ho messi a forno ventilato a 150° per circa 15 minuti ( poi ci si regola da soli).
Dopo che sono raffreddati si spolverizzano con lo zucchero a velo e ...si mangiano!!!

martedì 10 febbraio 2009

lunedì 9 febbraio 2009

Cheese cake all'arancia



In barba alla dieta, sabato pomeriggio, ho preparato questo delizioso dolce che mi ha fatto conoscere ed assaggiare la mia amica Betta, ho fatto alcune impercettibili variazioni alla sua ricetta, ecco qua elencati gli ingredienti:

formaggio fresco morbido (philadelphia) g 400
panna fresca g 100
biscotti secchi g 200
zucchero g 100
burro gr 120
3 uova
1 arancia
vanillina

arance a fettine
1 bustina di tortagel

Passate al mixer i biscotti per ridurli in polvere, poi impastateli con il burro fuso ottenendo un composto morbido da distribuire con le mani sul fondo e per due centimentri sui bordi di uno stampo rivestito di carta da forno (24 cm diametro).

Raccogliere in una ciotola il formaggio e lavorandolo con le fuste elettriche trasformatelo in una crema omogenea da aromatizzare con la vanillina.

Amalgamate alla crema di formaggio i rossi montati con lo zucchero e la scorza di arancia grattata, la panna montata , gli albumi a neve e il succo di 1/2 arancia.

Versate il composto sulla base precedentemente preparata e cuocete a 170° per circa quaranta minuti, avendo l'accortezza, se risultasse troppo colorito durante la cottura, di mettere sopra un foglio di alluminio.


Dopo averlo fatto ben raffreddare l'ho ricoperto di fettine di arancia e vi ho versato sopra una gelatina preparata con il tortagel.
Si conserva in frigo e si serve freddo!!!

venerdì 6 febbraio 2009

Crema di carciofi



Purtroppo, ultimamente, la mia cucina non è molto allettante perchè sto provando a stare a dieta...ogni tanto cerco di preparare qualcosa di più sfizioso per rallegrare il mio palato, già provatissimo....


ieri sera, aprendo il frigo, ho inventato questa zuppa, che a me è piaciuta molto, di cui elenco gli ingredienti:


5 piccoli carciofi puliti


2 patate


1 porro


acqua e un dado da brodo


Ho fatto a pezzi le verdure, le ho ricoperte d'acqua, ho aggiunto il dado ed ho portato a cottura.


Dopo ho passato tutto al passaverdura e vi ho cotto dentro una pastina all'uovo; volendo erano indicati anche i crostini di pane.


Ho messo nelle fondine, ho spolverizzato di parmigiano e concluso con un filo d'olio e.v.o.


Non sarà da gran chef ma è buona!!!

venerdì 30 gennaio 2009

...in ritardo....

Purtroppo il mio pc i giorni passati era fuori uso, ed io non ho potuto, come invece avrei desiderato, ricordare il 27 gennaio "il giorno della memoria" con un mio piccolo pensiero...

perciò, anche se in ritardo, dedico questo post a tutta quell'umanità massacrata nel corpo e nell'anima, in modo talmente crudele da sembrare irreale...ma purtroppo duramente vero...


Se questo è un uomo


Voi che vivete sicuri

Nelle vostre tiepide case,

Voi che trovate tornando a sera

Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo

Che lavora nel fango

Che non conosce la pace

Che lotta per mezzo pane

Che muore per un sì o per un no.

Considerate se questa è una donna,

Senza capelli e senza nome

Senza più forza di ricordare

Vuoti gli occhi e freddo il grembo

Come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:

Vi comando queste parole.

Scolpitele nel vostro cuore

Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;

Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,

La malattia vi impedisca,

I vostri nati torcano il viso da voi.



(Primo Levi)


ritengo che ogni commento sia superfluo....



solo un video, con la colonna sonora di un film ironico e commovente....

venerdì 23 gennaio 2009

Buon fine settimana!!!

Ciao a tutti, tra poche ore parto per la Toscana ci leggiamo la prossima settimana, vi lascio però un bel video, con una canzone che mi piace tanto, da ascoltare durante questo week!!!


mercoledì 21 gennaio 2009

Tempo di premi e.... di ORECCHIETTE AL FORNO!!!

Dopo aver superato i problemi tecnici di ieri riesco di nuovo a scrivere!!!
Claudia è stata così gentile da donarmi un altro blogriconoscimento:



GRAZIE!!!

Domenica scorsa ho invitato a pranzo da me Betta and family, e sebbene, ahimè, la mia dieta sia cominciata, io e mio marito Miki ci siamo sbizzariti a preparare un primo piatto lucano, che lui mangiava spesso la domenica, quando era piccolo!!!
Devo dire che, pur essendo io toscana ( terra dai grandi sapori ed dove si mangia bene!!!) apprezzo la cucina di tutte le regioni italiane e le "orecchiette al forno" mi gustano proprio!!!
Passiamo, quindi, ad elencare gli ingredienti secondo le quantità che noi abbiamo usato.
Per il ragù:

500 gr di carne macinata mista bovino e suino
prezzemolo
parmigiano grattato
un pò di pane grattugiato
2 uova
sale, pepe
una bottiglia di passata di pomodoro
una spruzzata di concentrato
olio e.v.o.

orecchiette fresche, circa 80 gr a testa

pezzettini di salame
una mozzarella


Eccoci al ragù: in primis si procede alla preparazione delle polpettine, si mescola la carne, le uova, una manciata di parmigiano, un ciuffo di prezzemolo tritato, un pochino di pangrattato, il sale e il pepe; dopo aver ben amalgamato gli ingredienti si passa alla creazione delle polpettine, prendendo piccole quantità di impasto e formando delle palline ( se si ungono i palmi delle mani l'operazione risulta più veloce), sino ad esaurimento del composto.
eccole qua!!!



Si prende quindi un tegame, vi si versa dell'olio e.v.o. e si dorano le polpettine.
Si tolgono dal tegame, si cambia l'olio , si fanno di nuovo insaporire un pò e vi si versa la passata, il concentrato, un pochino d'acqua, sale , pepe e se piace il peperoncino. Il tutto si fa cuocere per un paio di ore a fuoco moderato, fino ad ottenere questo risultato:





Si cuociono quindi le orecchiette molto al dente (circa la metà del tempo necessario)e si condiscono con il ragù preparato, unendo anche dei cubetti di salamino. Si mettono quindi in ciotoline da forno monoporzione, si ricoprono di fettine di mozzarella e parmigiano grattato.
Si mette il tutto in forno, facendo ben dorare la preparazione e...




...BUON APPETITO!!!...assicuro che sono...'nu babbà!!!!!

martedì 20 gennaio 2009

INCAVOLATA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Uffa...non mi si apre l'iserimento immagine ed io non riesco a scrivere quello che volevo....grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!! perchè fa così?????

lunedì 19 gennaio 2009

Un premio che GIOIA!!!

Oggi una sorpresa!!!!
Con immensa gioia ho ricevuto da Patricia questo premio!!! grazie di cuore




grazie Patricia di nuovo!!!

Le regole sono:

1. Aggiungere il logo al vostro blog
2. Scrivere il link ti chi te lo regala
3. Passarlo a sette o più blogs
4. Avvisare i vincitori

io lo passo subito a:

Pennipenny
Aiula odorosa
Tinuccia
Claudia
Michela
Anice Stellato
Lost

domenica 18 gennaio 2009

...l'amore è ovunque...vorrei!!!

oggi pomeriggio con mio marito ed una coppia di amici, mentre i nostri bimbi giocavano, ho visto un film molto carino "Love actually" e mi è rimasta nelle orecchie una canzone che ricorre durante la visione....e siccome sono una sognatrice cronica , poco pratica, ancor meno razionale e soprattutto un'inguaribile romantica vorrei davvero che l'amore fosse ovunque, sempre ed al primo posto nella vita di ognuno...quanto andrebbe meglio il mondo!!!

...dunque LOVE IS ALL AROUND!!!


venerdì 16 gennaio 2009

...riflessione....

Stamattina mentre ero in macchina, alla radio, ho sentito questa canzone, non la conoscevo, ma mi ha molto colpita, mi è piaciuta la melodia, il testo e mi ha fatto anche riflettere....
...quando si è sani e si riesce a camminare sulle proprie gambe si dovrebbe essere in grado di affrontare il mondo con tutta la forza e la vitalità possibili...purtroppo spesso ce ne dimentichiamo ( io per prima) fasciandoci la testa con problemi secondari, che potrebbero essere, il più delle volte, sorvolati...
riflettiamo, gente...riflettiamo!!!!

giovedì 15 gennaio 2009

Pasticcio di carciofi



Questa ricetta appartiene ai sapori dell'infanzia di mio marito, trascorsa in un paesino della Basilicata, e quando è periodo di carciofi ogni tanto la faccio perchè è davvero gustosa.
L'ho preparata ieri sera per cena, ma purtroppo mi sono dimenticata di fotografarla, quindi affido alla vostra fantasia la sua rappresentazione.
E' un piatto molto semplice, che permette di riciclare anche qualche avanzo di formaggio e salume; ordunque passo ad elencare gli ingredienti che ho usato e spiegare la preparazione.


5 o 6 carciofi
1 spicchio di aglio
prezzemolo
olio e.v.o.
vino bianco
pane raffermo grattugiato ( quello tipo pugliese è il migliore per questo uso)
1 uovo
pezzettini di salame ( la quantità è facoltativa) o pancetta
pezzettini di formaggio tipo provolone, però va bene anche un pecorino fresco o la fontina.
parmigiano grattato
sale, pepe

Dopo aver pulito i carciofi, li ho tagliati a fettine e li ho messi in padella con poco olio, lo spicchio d'aglio, prezzemolo tritato,sale, pepe, vino bianco e un pochino d'acqua.
Li ho portati a cottura, ho eliminato l'aglio ed in una terrina li ho mescolati ad abbondante pane grattugiato (grossolanamente, non deve essere troppo fino), all'uovo intero, al salume ed al formaggio, sia a cubetti sia grattato, mescolando il tutto.
Ho foderato una teglia con carta forno, vi ho rovesciato il composto livellandolo e ho di nuovo cosparso con parmigiano grattato.
Poi ho infornato a 180° finchè non è risultato ben colorito!!!!
Provatelo è squisito!!!!!!

mercoledì 14 gennaio 2009

...un dolce ristoro...

Come ho detto sotto, dato che oggi la giornata non promette granchè, dopo aver scacciato la tristezza a suon di musica, ho pensato bene di ristorare, oltre allo spirito, anche il corpo, con una dolce pausa relax tutta per me...un caldo e profumato thè alla vaniglia con un goccio di latte, accompagnato da deliziosi dolcetti speziati ricoperti di cioccolato fondente!!!
...visto che non ho condiviso con nessuno la mia dolce merenda...la posto sul blog!!!!


Giornata uggiosa..... TRISTEZA....

Oggi il cielo è plumbeo, l'aria pesante, il mare offuscato.....quando il tempo è grigio anche io mi sento un pò incolore....con la voglia di stare rannicchiata in un cantuccio, priva di energia...
ed allora, siccome non ho proprio voglia oggi di essere triste, ho trovato il rimedio....ascoltare questa canzone e farmi tornare il buon umore!!!!


martedì 13 gennaio 2009

Sfizioserie da dieta!!!

Sono giorni, ormai, che rimando il momento in cui mettermi a dieta ( non ho voglia!!!!)....non che debba perdere chissà quanto peso....ma quei cinque o sei kiletti in più sono lì....appiccicati che danno bella mostra di sè.
Ed allora, piano piano, con gradualità (tutte scuse!!!!) cercherò di eliminare l'eccesso....
il guaio è che sono una grande golosa e mi piace un sacco cucinare!!!! oggi aprendo il frigo ho inventato una ricettina sfiziosetta per un contorno....che , ahimè, per me sarà il secondo piatto, visto che a pranzo il dietologo è stato così carino da mettermi solo 60 gr di pasta e poi la verdura!!!!!
allora eccola qua, con le dosi che ho usato:


ZUCCHINE FANTASIA

2 grosse zucchine
1 bel pomodoro rosso
1 spicchio d'aglio
6 olive nere denocciolate
6 capperi sotto sale
origano
sale
pepe
2 cucchiaini di olio e.v.o.

far insaporire in una padella antiaderente l'olio, lo spicchio d'aglio,le zucchine a cubetti e il pomodoro tritato a piccoli pezzi ( aggiungere un pochina d'acqua se risultasse troppo asciutto); aggiungere le olive ed i capperi tritati finemente, portare a cottura e spolverare di origano.
non sarà una ricetta da grande chef ma vi assicuro che ha un buon sapore ed appaga il palato!!!


lunedì 12 gennaio 2009

ascoltando ad occhi chiusi.... i'm whit you

questa musica mi trascina, mi piace ascoltarla ad occhi chiusi per dare sfogo alla fantasia...

mercoledì 7 gennaio 2009

...e la Befana tutte le feste porta via.....

Oggi si ricomincia la vita di tutti i giorni....le feste sono passate...volate letteralmente!!! ho passato delle belle giornate, con la famiglia e con gli amici ed ora sono pronta per affrontare questo nuovo anno che mi si para davanti....
L'incognito mi mette sempre un pò di ansia...devo imparare a vivere un pò alla giornata, senza programmare minuto per minuto per avere sicuri punti di riferimento...
mi impegnerò anche in questo!!!...quante cose...riuscirò a portarne a compimento almeno una!????
Domenica 4, con la mia famigliola ed un gruppo di amici, sono stata sul monte Nerone a scivolare con gli slittini....mio figlio è impazzito dalla felicità insieme a tutti gli altri bimbi della comitiva!!! ma che freddo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!






giovedì 1 gennaio 2009

Felice Anno

Buon Anno!!!
frase scontata il primo giorno di un nuovo anno...può darsi...ma auguro veramente a tutti, ed in primis alla mia famiglia, che quello che oggi è cominciato sia un momento di vita proficuo, ricco, non di soldi ( che, ahimè non guastano per tirare avanti...) ma di significati, non superficiale ma vissuto fino in fondo...spendendosi per la vita, per i sentimenti, per l'onestà, la sincerità, e perchè no...per l'amore...quello verso il compagno di vita, i figli, i cari, gli amici....ecco per me questo nuovo anno vorrei un dono speciale...imparare ad amare senza riserve....
auguri!!!